D. Lgs. 81/2008 - Lara Laboratori

Vai ai contenuti

Menu principale:

D. Lgs. 81/2008




La LARA, per fornire alla propria clientela un assistenza globale per tutte le diverse problematiche poste dal D. Lgs. 81/2008, ha individuato i seguenti settori d’intervento.

Check-up aziendale con verifiche di conformita' normative ed amministrative sull'igiene e la sicurezza sul lavoro comprendente un’analisi degli aspetti organizzativi, procedurali prevenzionali e impiantistici.
Stesura di un programma di lavoro dettagliato in passi operativi unitari per l'adeguamento ai criteri di prevenzione e protezione previsti dal D.Lgs. 81/2008 contenente un piano generale di identificazione dei rischi.
Consulenza e assistenza organizzativa e operativa nell'attuazione del decreto e nella realizzazione del Servizio di Prevenzione e Protezione.
Organizzazione del  Servizio di Prevenzione e Protezione come "Servizio esterno".
Effettuazione di tutti i sopralluoghi e delle visite in Azienda necessarie per l'attuazione dei punti precedenti.
Coordinamento dei rapporti tra "Servizio", medico competente, rappresentanti per la sicurezza e consulenti esterni.
Coordinamento delle riunioni periodiche tra responsabile del "Servizio", datore di lavoro, rappresentante per la sicurezza, medico competente ed altri esperti esterni.
Stesura del documento di valutaione del rischio

IGIENE DEL LAVORO

Identificazione e valutazione del rischio tramite l'effettuazione di indagini ambientali relativamente a:

  • rischio di esposizione ad agenti chimici sotto forma di polveri, gas, vapori (ad esempio valutazione del rischio di silicosi, monitoraggio dell'Amianto e del Piombo)

  • rischio di esposizione al rumore ed alle vibrazioni

  • rischio da stress e comfort microclimatico;

  • rischio da esposizione ad agenti cancerogeni;

  • illuminamenti;

  • ergonomia del lavoro al videoterminale;

  • vibrazioni, radiazioni ed altri agenti fisici;

  • analisi ergonomica e minimizzazione dei rischi derivanti dalla movimentazione manuale di "Carichi pesanti";

  • rischio da esposizione ad agenti biologici ;

  • predisposizione dell'inventario dei rischi e pianificazione dell'uso dei dispositivi di protezione individuale;

  • studio, progettazione e pianificazione degli interventi di bonifica e riduzione del rischio con interventi sia di tipo impiantistico che organizzativo-procedurale;

  • individuazione delle misure di prevenzione e stesura di un programma di attuazione delle stesse.


SICUREZZA
Protocolli di identificazione, analisi, classificazione e valutazione dei rischi connessi: ai luoghi ed alle strutture, alle macchine, alle attrezzature ed agli impianti, alle procedure ed alle mansioni, alla manipolazione ed al trattamento di sostanze pericolose, infiammabili, esplosive e corrosive;
Identificazione, analisi e valutazione dei rischi in base ai criteri della normativa vigente per quanto attiene a: mezzi di movimentazione, immagazzinamento e sollevamento, apparecchiature a pressione, macchine rotanti, impianti di trasporto fluidi tecnici e produzione energia;
Sicurezza elettrica: verifiche di conformità, verifiche strumentali e procedurali.
Sicurezza antincendio: verifiche tecniche ed amministrative impianti, strutture e procedure, classificazione dei luoghi ai fini della valutazione del rischio.
Verifica dei criteri di protezione antinfortunistica.
Progettazione e pianificazione dell'attuazione delle misure e delle procedure di prevenzione, di protezione e di emergenza (compresa la segnaletica di sicurezza).
Sviluppo di programmi di riduzione degli infortuni.
Stesura dei piani di gestione della prevenzione e protezione dal rischio di incendio e/o esplosione e progettazione dei piani di evacuazione e di emergenza, (compresa la formazione delle squadre antincendio).
Predisposizione dell'inventario dei rischi e pianificazione dell'uso dei dispositivi di protezione individuale.
Progettazione degli interventi di bonifica sulle macchine e sulle infrastrutture e di quelli di tipo organizzativo-procedurale.
Redazione del manuale di Sicurezza (art. 9)

FORMAZIONE ED INFORMAZIONE
Formazione di  lavoratori, preposti e dirigenti sui rischi specifici mediante corsi a livelli differenziati;
Corsi sull'uso dei dispositivi di protezione e prevenzione collettivi e personali;
Selezione e formazione del rappresentante per la sicurezza;
Selezione e formazione dei lavoratori incaricati del pronto soccorso, dell'antincendio e della gestione delle emergenze;
Formazione del responsabile del servizio prevenzione e protezione;
Stesura di un piano della comunicazione interna ed esterna per gestire l'informazione dei lavoratori, delle autorità e dell'opinione pubblica.




 
Torna ai contenuti | Torna al menu